Support letter from the Italian africanist association, 5 June 2020

Dichiarazione in solidarietà dei ricercatori Roland Marchal e Fariba Adelkhah

Aggiornamento, 5 giugno 2020

#FREEFARIBA

Comunicato ASAI ad un anno dall’incarcerazione di Fariba Adelkhah

Oggi, 5 giugno 2020, è passato un anno da quando Fariba Adelkhah, ricercatrice del Centre des Recherches Internationales (CERI) di SciencesPo Parigi, è stata arrestata insieme al suo compagno e collega francese Roland Marchal. Da allora, Fariba è detenuta nella prigione di Evin (Teheran). Entrambi sono stati accusati di spionaggio, propaganda contro il regime e altri falsi addebiti. Lo scorso 24 dicembre Fariba e un’altra accademica detenuta nella prigione di Evin, l’australiana Kylie Moore-Gilbert, hanno iniziato uno sciopero della fame per chiedere la loro liberazione e quella degli altri prigionieri scientifici in Iran e in Medio Oriente. Il 23 febbraio, Fariba ha interrotto lo sciopero della fame ed è stata ricoverata nell’ospedale della prigione di Evin a causa di un grave deterioramento del suo stato di salute.

Roland Marchal è stato liberato lo scorso 20 marzo, dopo 9 mesi e mezzo di detenzione.

Il 16 maggio scorso Fariba è stata invece condannata da un tribunale di Teheran a cinque anni di carcere per «cospirazione contro la sicurezza nazionale» dell’Iran e «a un anno per propaganda contro la Repubblica islamica», il massimo della pena cui poteva incorrere. L’avvocato di Fariba ha definito la sua condanna illegale e ha fatto ricorso in appello per contestarla.

Nei giorni precedenti, Fariba aveva fatto sapere, attraverso il suo avvocato, che non avrebbe accettato alcun tipo di liberazione condizionale che non facesse pienamente cadere le accuse che le sono state mosse. La sua presa di posizione dimostra, ancora una volta, che la condanna di Fariba è prima di tutto un attacco alla libertà scientifica.

ASAI aderisce all’appello per la scarcerazione immediata e incondizionata di Fariba Adelkhah e al diritto alla libertà di ricerca accademica e scientifica, che il comitato internazionale di sostegno a Fariba Adelkhah e Roland Marchal ha lanciato in occasione dell’anniversario dell’arresto dei due studiosi, il 5 giugno. L’appello e un video, che raccoglie testimonianze di studiosi, attivisti e cittadini in sostegno a Fariba e alla sua battaglia sul significato della “libertà scientifica” come valore e condizione necessaria del carattere democratico delle nostre società, si trovano al seguente link https://faribaroland.hypotheses.org/8498.


Vous aimerez aussi...